Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

La Biennale de L'Avana continua a Cuba con Progetti Paralleli

L'Avana, 12 gen (Prensa Latina) La Biennale de L'Avana continua oggi a Cuba con due proposte espositive che compongono i Progetti Paralleli, pensati per questo secondo ciclo della sua 14° edizione.

 

"Creer o no creer", di Javier Barreiro, e "La casa en si", di Juan Javier Medina, sono aperti al pubblico fino alla prima settimana di febbraio nelle Sale Alternative e Multiuso della Galleria Luz y Oficios, del Centro Provinciale di Arti Plastiche e Design de L'Avana.La prima mostra include una dozzina di tele in cui Barreiro "affronta problemi sociali esacerbati su scala universale dall'emergere della COVID-19 sul nostro pianeta", secondo il sito digitale Cubarte.La proposta di Medina, dal canto suo, presenta una dozzina di immagini digitali in cui il giovane fotografo si avventura per la prima volta nella tecnica del bianco e nero per esaltare il tono di denuncia della violenza di genere.Curata da Ricardo López, la "La casa en si" rivela in primo piano i volti delle donne violate nelle loro stesse case, e l'autore si spinge ad esporre la reclusione fisica e spirituale che alcune sperimentano durante l'attuale pandemia.All'insegna dello slogan Futuro e Contemporaneità, creatori di tutti i continenti partecipano all'incontro nella capitale di Cuba che proseguirà con “Regreso al porvenir”, il terzo e ultimo ciclo in programma dal 25 marzo al 30 aprile.

 

Ig/yrv