Articles

Il blocco degli Stati Uniti rende sempre più difficili gli affari con Cuba

Washington, 13 gen (Prensa Latina) Le restrizioni del governo degli Stati Uniti sulle rimesse e sui servizi di pagamento a Cuba oggi rendono sempre più difficile qualsiasi affare con l'isola, come nel caso della piattaforma di alloggio digitale Airbnb.

 

Per l'azienda, che ha lanciato i suoi servizi a Cuba dal 2015, è ora "cinque volte più difficile", una bella sfida, operare qui, a causa dell'inasprimento del blocco che la limita e ne pregiudica la portata.

 

Come hanno avvertito alcuni osservatori, al di là delle sfide tecniche, i padroni di casa devono lottare contro gli ostacoli che sono stati raddoppiati in particolare durante l'amministrazione di Donald Trump (2017-2021) e che continuano in vigore con il democratico Joe Biden.

 

Il 4 gennaio, il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha annunciato di aver inflitto una sanzione di oltre 90.000 dollari ad Airbnb per l'accusa di violazione delle sanzioni relative alle transazioni non autorizzate effettuate sulla propria piattaforma di pagamento.

 

"Airbnb Payments ha accettato di pagare $ 91.172,29 per risolvere la sua potenziale responsabilità civile per apparenti violazioni delle sanzioni contro Cuba gestite dall'Ufficio per il Controllo dei Beni Esteri (OFAC) del Dipartimento del Tesoro", dettaglia l'avviso.

 

Il consigliere per la sicurezza nazionale dell'ex presidente Barack Obama (2009-2017), Ben Rhodes, ha definito la multa "stupida, controproducente e trumpiana" nel tentativo di negare ai cittadini di questo paese la capacità di fornire reddito diretto al popolo cubano e di sviluppare le connessioni tra le due parti.

 

Il cambio di politica dell'amministrazione Trump -hanno sottolineato gli esperti- ha dimostrato che mentre Obama apriva a Cuba, il repubblicano chiudeva.

 

Il 2021 è terminato con un intensificato blocco economico, commerciale e finanziario con le 243 misure adottate da Trump nel tentativo di soffocare il popolo cubano, più di 50 nel mezzo dello scenario aggravato dalla pandemia della COVID-19.

 

Ig/dfm