Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Le organizzazioni sociali in Honduras sostengono l'abrogazione delle leggi di Juan Orlando

Tegucigalpa, 3 feb (Prensa Latina) Le organizzazioni sociali in Honduras hanno chiesto oggi un massiccio sostegno per l'abrogazione delle leggi approvate dall'amministrazione di Juan Orlando Hernández, del Partito Nazionale, che promuovono la corruzione e l'impunità.

 

L'appello risponde all'eliminazione delle Zone per l'Occupazione e lo Sviluppo Economico (ZEDE) da parte dei deputati del Congresso Nazionale, presieduto da Luis Redondo, e rappresenta una delle prime azioni annunciate dal governo di Xiomara Castro.

Secondo l'educatore popolare Luis Méndez, da poco più di un decennio il sistema giudiziario è stato catturato, controllato e manipolato da gruppi potenti; parallelamente, la politica assunta dai nazionalisti, con l'impulso delle ZEDE, determinò la perdita della sovranità.

"Corruzione e impunità costituiscono le caratteristiche più percettibili del regime del precedente presidente, oltre, al legame tra la sua amministrazione e la criminalità organizzata e il traffico di droga, durante otto anni", ha sentenziato a Prensa Latina il rappresentante dei movimenti sociali.

Méndez ha citato come un'altra delle sfide la "pulizia della casa", scuotendo le istituzioni pubbliche di quei gruppi benefattori del nazionalismo e risolvendo i conflitti causati dalle politiche estrattive; sommata all'urgenza della riattivazione economica, in condizioni di profondo indebitamento.

Ig/dgh