Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

San Remo Music Awards di Cuba è seguito sulla stampa italiana

La celebrazione del festival di San Remo Music Awards a Cuba ha recentemente mobilitato l'opinione pubblica, poiché un'ondata di manipolazioni mediatiche ha trovato una risposta nella comunità internazionale, che oggi aggiunge voci in Italia.

 

La conferma delle date dell'incontro dal 5 al 10 aprile ha avuto ampie ripercussioni su giornali, riviste e agenzie di Svizzera, Russia, Argentina, Paraguay, Germania, Stati Uniti, Spagna, Francia, Messico, tra le altre nazioni, nonostante il tentativi di boicottaggio perpetrati dai social network.

All'argomento in questa occasione alludono una dozzina di organi di stampa italiani, che hanno replicato l'intervista al promotore dell'evento e direttore artistico generale della manifestazione, Jorge Luis Robaina, pubblicata sul sito di Cubarte con il titolo “Sanremo: una festa necessaria per Cuba”, oltre ad altri testi relativi al festival.

Spiccano in questa selezione le pubblicazioni del quotidiano online Il Corriere della Sera, Picchio News, Umbriajournal, NotizieNazionali, LSD Magazine Il Vostro Pezzo Mancante, Udite Udite!, Geos News, dietrolanotizia.

Gli articoli evidenziano l'ordine del giorno dell'incontro che renderà omaggio postumo alla cantante, ballerina e coreografa italiana Raffaella Carrà e la presenza dell'imprenditore di quella nazione europea Nicola Convertino e del direttore artistico Flavio Ferrari.

Da parte sua, Picchio.news ha evidenziato il legame culturale tra le due nazioni che sarà evidente nelle azioni concepite sui palchi de L'Avana come il Teatro Nazionale, il Club 500 e l'Hotel Nazionale di Cuba, nonostante opinioni contrastanti.

Sottolinea inoltre le dichiarazioni di Convertino sul festival, che considerava Cuba un palcoscenico importante per cementare le collaborazioni con i più importanti esponenti della musica cubana e latina.

Come ha riportato Robaina in una conferenza stampa, l'incontro ha fin dalla sua nascita l'intento di rafforzare le relazioni culturali, mentre mira a internazionalizzare il talento di giovani professionisti e amatori attraverso il concorso, ideato da Convertino, e prendendo come riferimento il famoso festival della canzone italiana, Sanremo.

Due anni fa sono iniziate le procedure per creare il festival, per la prima volta sull'isola ed in America Latina, con scommesse professionali e ambizioni commerciali, con un calendario di precedenti incontri con rappresentanti e artisti stranieri, alcuni dei quali hanno cancellato la loro presenza a causa alla pressione dei media fascisti.

Robaina ha assicurato che il festival si terrà e non ha nessun altra interpretazione che rafforzare lo scambio culturale tra Cuba e Italia e fare un regalo al popolo cubano, che merita questo tipo di spettacolo, spiegando che l’elenco degli artisti nazionali e stranieri confermati sarà annunciato più avanti.

Liz Arianna Bobadilla Leon, giornalista di Prensa Latina