Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Concerto di Pablo Milanés, un viaggio nel tempo da Cuba

Con oltre sei decenni di carriera nella musica cubana, Pablo Milanés ti invita a viaggiare nel tempo in un concerto caratterizzato da brani iconici del suo repertorio ed altri prodotti di recente.

 

Il Colosseo della Città dello Sport della capitale ospiterà il recital, che fa presagire una grandezza leggendaria, tenuto conto del gran numero di biglietti venduti nelle ultime ore al botteghino del Teatro Nazionale di Cuba.

 

Secondo l'Istituto Cubano della Musica (ICM), la presentazione del Premio Nazionale di Musica (2005) fa parte del tour Días de Luz, che in precedenza ha compreso esibizioni in territori come gli Stati Uniti e Spagna.

 

In programma alle 20:30 ora locale del 21 giugno, il concerto si avvicinerà al catalogo dell'artista, fondatore del movimento Nueva Trova, con brani composti negli ultimi mesi, come Día de luz; Islas, cuerpos y algo más; Vestida de mar; tra gli altri.

 

Inoltre, evocherà le note di brani antologici della sua carriera come El breve espacio en que no está, Yolanda, Ya ves o Para vivir, trasformati in una colonna sonora per diverse generazioni nella maggiore delle Antille.

 

Considerato uno dei principali esponenti dei cantautori in lingua spagnola, Milanés unisce nella sua carriera un mix di generi di musica cubana e americana, che oscillano tra tradizione e modernità, filin, jazz, rumba, son o il bolero, che dimostra la sua ampia versatilità interpretativa.

 

Il 78enne trovatore ha un repertorio di oltre 400 canzoni, ha ricevuto due Latin Grammy nel 2006 e un Grammy all’Eccellenza Musicale nel 2015, mentre continua il suo lavoro di compositore e intende produrre un album con brani del suo repertorio di salsa, come annuncia il suo sito ufficiale.

 

Liz Arianna Bombadilla Leon, giornalista di Prensa Latina