Articles

I corpi delle persone uccise nell'Amazzonia brasiliana vengono consegnati alle famiglie

Brasilia, 23 giu (Prensa Latina) I corpi del giornalista inglese Dom Phillips e dell'indigenista Bruno Pereira, recentemente assassinati in una remota area dell'Amazzonia brasiliana, saranno oggi consegnati alle rispettive famiglie.

I campioni biologici hanno identificato "due diversi profili genetici" ed i risultati hanno indicato che sono "i resti di Dom Phillips e Bruno Pereira", secondo un rapporto pubblicato sul quotidiano Folha de Sao Paulo.

Ieri gli esperti della polizia si sono recati da Brasilia ad Atalaia del Norte, comune nello stato di Amazonas (nordovest), per proseguire le indagini sull'omicidio.

Phillips e Aráujo sono stati visti l'ultima volta il 5 giugno nella comunità amazzonica di Sao Rafael, all'interno delle terre indigene della Valle Javari, da dove sono partiti per Atalaia del Norte, anche se non hanno raggiunto la loro destinazione.

I resti del giornalista, collaboratore del quotidiano The Guardian, sono apparsi in una zona indicata dal pescatore arrestato Amarildo da Costa Oliveira, detto Pelado, che ha confessato di aver seppellito i corpi nei pressi di Atalaia do Norte, in una foresta sulle rive dell’Itacoai.

In una nota, gli esperti hanno sottolineato che le tecniche hanno permesso di stabilire che l'indigenista ha ricevuto colpi alla testa e al torace e il comunicatore al torace.

Ig/ocs