Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Siria immersa in un'intensa lotta al narcotraffico

Damasco, 1° lug (Prensa Latina) Le autorità antidroga siriane hanno arrestato 6.408 persone coinvolte in quasi 5.000 casi di consumo e traffico di droga durante i primi sei mesi di quest'anno.

 

A rivelare queste cifre il direttore del Dipartimento Lotta Antidroga, il generale di brigata Nidal Joreige, che ha aggiunto che nel corso del 2021 sono stati registrati 9.260 casi mentre il numero degli imputati ammontava a 11.730.

L'ufficiale ha spiegato che Siria rimane un paese di transito a causa della sua posizione geografica ed ha negato le relazioni che parlano di coltivazione e fabbricazione di droghe.

C'è una diminuzione del consumo di droga nelle zone liberate, mentre le aree dominate dai terroristi fanno prosperare la droga a causa del rapporto tra narcotrafficanti e terroristi, ha affermato.

Ha sottolineato che la strategia applicata in Siria per limitare la diffusione del flagello della droga dipende da due approcci: ridurre la domanda e combattere l'offerta.

Ci sono diversi fattori che hanno portato alcuni giovani a fare uso di droghe, come la disintegrazione familiare, e fattori psicologici, economici e sociali, ha precisato il direttore.

D'altra parte, il Drug Control Department ha diffuso i dati raggiunti quest'anno dalle operazioni antidroga, come la confisca di 4,1 tonnellate di hashish, più di 6,4 milioni di capsule di captagon, un forte stimolante composto da anfetamine.

 

 

Ig/fm