Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Il bloqueo viola i diritti umani delle persone con disabilità a Cuba

Il bloqueo degli Stati Uniti contro Cuba viola i diritti umani delle persone con disabilità e costituisce un ostacolo alla realizzazione dei suoi obiettivi in tutti i settori.

 

Il presidente dell'Associazione Nazionale dei Ciechi (ANCI), Jorge Luis Cala, ha dichiarato a Prensa Latina che questa politica impedisce l'acquisizione di macchine da scrivere e carta Braille nei mercati statunitensi.


Di fronte a questa sfida, ha affermato che dipendono da donazioni o da paesi terzi attraverso i quali l'acquisto viene effettuato fino a 10 volte il prezzo iniziale.


Ha confermato che il bloqueo rende difficile l'acquisto di ausili ottici per persone ipovedenti, mezzi per la riabilitazione e apparecchi acustici per la sordo-cecità.


I membri dell'Associazione non possono accedere alla piattaforma zoom, quindi le nostre opinioni ed esperienze non vengono ascoltate in conferenze e workshop internazionali, ha affermato Cala.


Nonostante questi inconvenienti, l'Anci celebra il suo 47° anniversario come protagonista di importanti novità legislative per il paese, come è il caso del Codice della Famiglia, che si processerà con un referendum popolare il prossimo 25 settembre.


Il vertice dell'organizzazione ha assicurato che sin dall'inizio ci sono stati scambi con la commissione di redazione, ed ha confessato che il documento è il più avanzato in termini di corretto uso della terminologia.


Attraverso la consultazione popolare è stato dimostrato che tutti gli articoli vanno a vantaggio degli oltre 30.400 membri dell'Anci e ne tutelano i diritti nel contesto familiare, dove inizia il processo di inclusione, autonomia e indipendenza personale.


"Ci stiamo preparando per il referendum popolare e per le persone con disabilità visive e le loro famiglie a votare per l’approvazione del Codice della Famiglia cubano", ha confermato.


Tra le sfide attuali dell'Associazione vi sono la formazione continua, la ricerca scientifica e l'applicazione della scienza sulla base del lavoro svolto dai suoi associati.


Cala ha fatto riferimento alla necessità di influenzare la preparazione per la gestione delle nuove tecnologie di comunicazione e garantire che l'ambiente digitale stia diventando più accessibile.


Ha ricordato l'importanza di seguire gli atleti e gli artisti ANCI nelle scuole e di promuovere il lavoro di comunità, dove la persona con disabilità contribuisce alla trasformazione della propria famiglia e del proprio quartiere.


Redazione Nazionale di Prensa Latina