Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Russia informa le Nazioni Unite sull'uso di mine antiuomo da parte dell'Ucraina

Mosca, 2 ago (Prensa Latina) La rappresentanza russa alle Nazioni Unite ha condiviso oggi i dati sull'uso di una munizione proibita, le mine antiuomo Lepestok, dall'esercito ucraino nella regione del Donbass.

"Abbiamo inviato una lettera al segretario generale dell'Onu e al presidente del Consiglio di sicurezza con ulteriori informazioni sull'uso di Lepestok da parte dell'Ucraina per minare installazioni civili nel Donbass", ha comunicato il vice capo della sicurezza sul suo canale Telegram, Dmitri Polianski.

Il diplomatico ha aggiunto che la lettera sarà distribuita come documento al Consiglio di sicurezza e all'Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Il 29 luglio, Polianski ha spiegato che i Lepestok sono particolarmente pericolosi per i bambini. "Ha le dimensioni di una mano e sembra un giocattolo. Mutilerebbe un adulto, ma ucciderebbe un bambino", ha detto.

Allo stesso modo, il 31 luglio, la rappresentanza dell'autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk (DPR) nel Centro congiunto di controllo e coordinamento dell’armistizio ha riferito su Telegram che le mine, che cadono a terra senza esplodere ed esplodono solo al contatto, sono state lanciate utilizzando diversi sistemi lanciarazzi.

Il suo utilizzo da parte dell'Ucraina è una violazione degli accordi internazionali. Nel 2005, Kiev ha ratificato la Convenzione di Ottawa del 1997 sulla proibizione dell'uso, stoccaggio, produzione e trasferimento di mine antiuomo e sulla loro distruzione.

Ig/odf