Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Il presidente della Bolivia sottolinea la crescita economica del paese nel 2021

La Paz, 3 ago (Prensa Latina) Il presidente della Bolivia, Luis Arce, ha evidenziato oggi la crescita del 6,1% del prodotto interno lordo (PIL) nel corso del 2021, in occasione della celebrazione, il 6 agosto, del 197° anniversario della indipendenza.

Arce ha sottolineato che lo sviluppo economico del paese si misura anche dal PIL nominale, che ha chiuso quell'anno con 40.703 milioni di dollari.

Entrambi gli indicatori hanno superato di gran lunga quelli registrati nel 2020, quando il paese era amministrato dal governo golpista di Jeanine Áñez, una delle peggiori amministrazioni politiche ed economiche nella storia della nazione sudamericana, secondo gli esperti.

"Nel suo mese di anniversario, Bolivia può guardare al futuro con speranza, convinta che con il lavoro e l'unità, nel 2022, si proseguirà sulla strada della crescita economica", ha scritto il capo dello Stato sul suo profilo di Twitter.

Per quanto riguarda l'anno in corso, il presidente ha affermato che la riattivazione dell'economia è sulla buona strada, basandosi sulla crescita della riscossione delle tasse nel mercato interno durante i primi sette mesi, rispetto alla stessa fase del 2021.

I dati ufficiali indicano che per questo concetto, da gennaio a luglio, sono stati contabilizzati più di tre miliardi di dollari, per una crescita di 22,3 punti percentuali rispetto a questo periodo dell'anno precedente.

La crescita positiva e costante è stata rallentata solo durante l'amministrazione del governo golpista di Áñez, che si basava sulla corruzione, illegalità, decisioni economiche discutibili e crescita del debito estero attraverso la richiesta di prestiti alle istituzioni finanziarie internazionali.

Ig/avs