Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Provincia cubana cerca alternative per la raffinazione dello zucchero

Camagüey, Cuba, 3 ago (Prensa Latina) In una delle province vitali per l'economia cubana, la lavorazione della canna da zucchero per ottenere zucchero raffinato non si ferma nonostante i problemi causati dai limiti tecnologici.

Il quotidiano Adelante nella sua versione digitale fa eco al lavoro sostenuto della raffineria nel comune di Camagüey in Florida, a ovest della regione, che attualmente produce cifre giornaliere di circa 150 tonnellate, anche se la sua capacità reale può arrivare a 250.

I problemi in due delle cinque centrifughe del settore impediscono di migliorare i risultati produttivi, tuttavia Francisco Pol Fiz, direttore generale dell’Industria dello Zuccherificio Ignacio Agramonte di Camagüey, ha sottolineato che "finora quest'anno abbiamo accumulato 11.500 tonnellate prodotte”, riporta la pubblicazione in internet.

"Da metà marzo alla stessa data di maggio, lo stabilimento è stato sottoposto a un processo di riparazione che ha interessato varie aree", sottolinea il quotidiano.

Alle difficoltà si aggiungono i problemi di approvvigionamento di materia prima, carburante e trasporto che incidono direttamente sul miglior risultato produttivo di uno zuccherificio che, insieme al George Washington di Villa Clara, è uno dei più stabili nella lavorazione dello zucchero raffinato per il mercato locale e il paniere familiare regolamentato.

Lo scorso giugno, Cuba ha ospitato a L'Avana il XVI Congresso Internazionale sulla Diversificazione dello Zucchero e dei Derivati 2022, dove la presidente del Comitato Organizzatore, Mariela Gallardo, ha sottolineato l'importanza di scambiare esperienze nella produzione dello zucchero e dei suoi derivati ed identificare nuove opportunità.

Ig/fam