Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Lula promette di recuperare ed espandere il programma Más Médicos in Brasile

Brasilia, 5 ago (Prensa Latina) L'ex presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva ha promesso oggi che nel suo futuro governo recupererà e amplierà il programma Más Médicos, creato nel 2013 durante l'amministrazione di Dilma Rousseff.

Durante un lungo discorso per la Giornata Nazionale della Salute, un incontro tenutosi a San Paolo in difesa del Sistema Sanitario Unificato (SUS), Lula ha dato la sua parola di "recuperare ed espandere Más Médicos, per garantire che tutti i brasiliani abbiano accesso ad una salute familiare con un gruppo completo di medici in qualsiasi angolo di questo paese, non importa quanto lontano".

Tale iniziativa ha avuto la collaborazione di Cuba, ma il 14 novembre 2018 le autorità dell'isola hanno deciso di non continuare di fronte ai reclami ed alle dichiarazioni sprezzanti dell'allora presidente eletto Jair Bolsonaro contro i professionisti cubani.

Allo stesso modo, l'ex leader operaio ha condannato Bolsonaro nel suo discorso per lo smantellamento della salute pubblica e la cattiva condotta della pandemia della COVID-19.

"Il deterioramento delle condizioni di vita promosso dall'attuale presidente è una triste realtà. Riprendere le politiche pubbliche vittoriose che abbiamo attuato in questo paese è un'urgenza che non può essere rimandata", ha affermato.

Ha denunciato che "più di 33 milioni di brasiliani soffrono la fame ogni giorno, i sacri tre pasti giornalieri che abbiamo garantito nel nostro governo non raggiungono più le case di 125 milioni di persone".

Per Lula, "l'irresponsabilità di questo governo non ha limiti. L'attuale presidente ha gestito criminalmente la pandemia, di cui è direttamente responsabile di centinaia di migliaia degli oltre 678.000 morti per COVID-19", ha concluso.

Ig/ocs