Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Perdite milionari dovute agli attacchi israeliani contro l'aviazione siriana

Damasco, 10 ago (Prensa Latina) Le aggressioni israeliane perpetrate contro Siria hanno causato danni ingenti per oltre 300 milioni di dollari nel settore dell'aviazione civile, hanno riferito oggi funzionari del settore.

Le azioni militari di Tel Aviv hanno colpito aeroporti civili e danneggiato stazioni radar, dispositivi di navigazione ed altre strutture, ha dettagliato il direttore generale dell'aviazione civile, Basem Mansour, citato dal quotidiano al-Watan.

Secondo il funzionario, il paese ha perso il 70% del reddito ottenuto in precedenza da questo settore prima della guerra del 2011, in cambio di servizi di atterraggio, decollo o transito aereo, che equivale a circa 50 milioni di dollari l'anno.

Le perdite hanno superato i 480 milioni di dollari negli anni della guerra ingiusta, senza contare i danni causati dagli attacchi terroristici e israeliani contro le strutture aeroportuali, ha spiegato il direttore.

D'altra parte, ha denunciato le difficoltà generate dal blocco che impediscono la ripresa di questo settore, tuttavia i tecnici e gli specialisti siriani sono riusciti a ripristinare il servizio negli aeroporti, ottenendo così ricavi per circa 100 milioni di dollari all'anno dal 2018.

Ig/fm