Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Denunciano irregolarità nel caso contro la vicepresidentessa argentina

Buenos Aires, 12 ago (Prensa Latina) L'avvocato Carlos Beraldi, rappresentante della vicepresidentessa argentina Cristina Fernández, ha denunciato oggi la falsità delle accuse a suo carico ed ha chiesto la separazione dal caso di un altro giudice a causa dei dubbi sulla sua imparzialità.

Si tratta di Jorge Gorini, membro della Corte orale federale 2, i cui legami con Patricia Bullrich, ministro della Sicurezza durante l'amministrazione di Mauricio Macri (2015-2019), ha rivelato il quotidiano Página 12.

Dopo un ricorso presentato dall'ex presidentessa, il suddetto tribunale ha avviato un procedimento contro Fernández per presunte irregolarità nell'affidamento di 51 lavori pubblici nella provincia di Santa Cruz tra il 2003 ed il 2015.

In più occasioni, la capa anche del Senato si è dichiarata vittima di uno stalking senza precedenti ed ha ricordato che il tribunale di questo territorio ha archiviato la causa per assenza di reato.

Di recente, Página 12 ha pubblicato fotografie che rivelano i legami tra il pubblico ministero Diego Luciani e il giudice Rodrigo Giménez, che rappresentano la parte accusatoria e giudicante nel cosiddetto caso Vialidad.

Nelle immagini compaiono entrambi in una partita di calcio a Los Abrojos, proprietà di Macri.

Dopo aver conosciuto i legami tra il giudice ed il pubblico ministero, l'ex capa di Stato ha chiesto alla sua difesa di presentare ricorso per rimuoverli dal caso.

Secondo Beraldi, le misure richieste nei confronti di Gotini, Luciani e Giménez mirano a garantire il rispetto del giusto processo e l'imparzialità.

Ig/gas