Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Siria rifiuta l'imposizione di misure coercitive nei confronti dei paesi

Ginevra, 22 sett (Prensa Latina) Il delegato siriano agli uffici dell'ONU a Ginevra, Hossam El Din Ala, ha affermato oggi che non esiste nessuna base morale o giuridica che giustifichi l'imposizione di misure coercitive unilaterali nei confronti di alcuni paesi.

Imporre misure punitive contro quasi il 20% degli Stati membri delle Nazioni Unite senza l'autorizzazione del Consiglio di Sicurezza mina le basi su cui è stato costruito il sistema multilaterale internazionale, ha detto il diplomatico in una riunione del Gruppo di Idea Simili che comprende 13 paesi.

 

Queste misure unilaterali sono incompatibili con il diritto internazionale e la Carta delle Nazioni Unite, aggravano le condizioni di vita nei paesi sotto attacco e violano sistematicamente i diritti umani, ha affermato Ala.

Ha chiesto la revoca immediata e incondizionata di queste misure ed ha denunciato i loro effetti disastrosi che costituiscono un crimine contro l'umanità.

 

D'altra parte, Ala ha indicato che impedire alle agenzie delle Nazioni Unite ed alle organizzazioni umanitarie di trasferire fondi per finanziare le loro attività nei paesi soggetti a sanzioni impedisce la consegna di aiuti, comprese le attrezzature mediche salvavita.

 

 

Ig/fm