Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Criticano la politica del Primo Ministro israeliano nei confronti della Palestina

Tel Aviv, 22 sett (Prensa Latina) I legislatori israeliani hanno criticato il primo ministro Yair Lapid per aver sostenuto la creazione di uno stato palestinese alle Nazioni Unite mentre sul campo intensifica l'occupazione in Cisgiordania e Gerusalemme Orientale.

Lapid ha annunciato il suo sostegno ad una soluzione di due stati intervenendo all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ma il suo governo approfondisce quotidianamente l'occupazione, ha scritto su Twitter la deputata Aida Touma-Sliman.

 

"Il tempo delle chiacchiere vuote è finito (...) Lapid, è tempo che tu citi Palestina alla Knesset (Parlamento)", ha detto.

 

Allo stesso modo ha parlato Ayman Odeh, capo della Joint List, un'alleanza di piccoli partiti di sinistra ed arabi.

I leader di questo paese si sono abituati ad amare il processo di pace ma non la pace, ha detto sullo stesso social network.

 

Odeh ha criticato l'amministratore delegato per "aver parlato bene al mondo ed allo stesso tempo aver promosso l'occupazione".

 

Il sostegno del primo ministro per la soluzione dei due Stati deve essere percepito sul campo, non lasciato come parole vuote alle Nazioni Unite, ha concordato il legislatore Offer Casid.

 

Il suo collega in sala, Mossi Raz, ha esortato Lapid ad incontrare il presidente palestinese Mahmoud Abbas per portare avanti il processo di pace.

 

Ig/rob