Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Il blocco genera una crisi energetica senza precedenti in Siria

Damasco, 30 nov (Prensa Latina) Il ministro siriano del Petrolio e delle Risorse Minerarie, Bassam Tomeh, ha denunciato oggi che il blocco imposto dagli Stati Uniti e dai suoi alleati è la principale causa dell'acuta crisi energetica che sta attraversando il paese.

 

Le sanzioni sono state inasprite e le petroliere non raggiungono i porti siriani e sono trattenute in alto mare, inoltre le forze navali degli Stati Uniti hanno fermato in Grecia una petroliera diretta in Siria, ha rivelato il ministro in un'intervista alla televisione nazionale AL-Suriya.

Ha chiarito che negli ultimi 50 giorni il paese ha dovuto utilizzare le sue riserve di idrocarburi per mantenere un livello minimo di funzionamento delle strutture vitali.

Secondo il ministro, anche la corruzione ha contribuito a creare un mercato nero, sottolineando che le autorità sono recentemente riuscite a scoprire quali sono i vari modi per rubare i derivati del petrolio.Di fronte a una tale situazione, l'Esecutivo di questa nazione araba ha preso la decisione di ridurre al 50% la benzina ed il petrolio destinati ai veicoli delle istituzioni statali, mentre il processo di consegna del petrolio per il riscaldamento ai cittadini è stato interrotto.

 

Ig/fm