Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Il ministro degli Esteri del Venezuela è arrivato in Argentina per il vertice della Celac

Buenos Aires, 24 gen (Prensa Latina) Il Ministro degli Esteri del Venezuela, Yván Gil, è arrivato ieri nella capitale per partecipare oggi al VII Vertice dei Capi di Stato e di Governo della Comunità degli Stati Latinoamericani e dei Caraibi (Celac).

 

Seguendo le linee guida del presidente Nicolás Maduro. "Portiamo la voce e la verità del popolo bolivariano!", ha detto il diplomatico sul suo account di Twitter.

Un comunicato del Ministero degli Esteri venezuelano ha denunciato questo lunedì che “nelle ultime ore è stato loro comunicato un piano elaborato all'interno della destra neofascista, il cui obiettivo è quello di compiere una serie di attentati contro la nostra delegazione guidata dal presidente Maduro”.

Nella nota si afferma che, di fronte a questo scenario di piani stravaganti progettati da estremisti di destra alienati da interessi al di fuori della nostra regione, ed al fine di contribuire al corretto sviluppo ed al buon esito del Vertice, "abbiamo preso la decisione responsabile di inviare il cancelliere come capo delegazione”.

Ha spiegato che intendono mettere in scena uno "spettacolo deplorevole" per turbare gli effetti positivi di un incontro regionale così importante, e “contribuire così alla campagna di discredito —già fallita— che è stata lanciata contro il nostro paese dall'impero statunitense”.

Gil porterà la voce del popolo venezuelano davanti alla più alta istanza della Celac, oltre a svolgere le necessarie interazioni che avranno luogo tra le 33 delegazioni presenti a questo incontro, a tutti i livelli, ha affermato.

Ha inoltre ribadito, davanti ai paesi membri della CELAC e davanti ai nostri popoli, l'incrollabile impegno di promuovere l'unità e l'integrazione come cammino fondamentale verso l'indipendenza e lo sviluppo della nostra regione.

 

Ig/jcd