Articles

Le truppe israeliane arrestano 16 palestinesi in Cisgiordania

Ramallah, 24 gen (Prensa Latina) Le forze di sicurezza israeliane hanno arrestato ieri 16 palestinesi, tra cui un minorenne, durante diversi raid nella Cisgiordania occupata.

 

Nel sud della Cisgiordania, i militari hanno preso d'assalto i campi profughi di Dheisheh e Aida, vicino alla città di Betlemme, dove hanno catturato tre cittadini, ha riferito l'agenzia di stampa ufficiale WAFA.

I soldati hanno anche assalito il campo profughi di Jalazone, a nord di questa città, dove hanno arrestato un palestinese dopo aver saccheggiato la sua casa.

Inoltre, sono stati segnalati arresti nelle città di Kharsa, Dura e Idhna, nel governatorato di Hebron e nelle aree di Gerico, Jenin e Nablus.

Queste incursioni, che avvengono anche in aree sotto il pieno controllo dell'Autorità nazionale palestinese, vengono effettuate senza mandati di perquisizione a discrezione dell'esercito di occupazione, ha criticato WAFA.

Secondo la legge militare israeliana, i comandanti delle forze armate hanno piena autorità esecutiva, legislativa e giudiziaria sui tre milioni di palestinesi che vivono in Cisgiordania, ha sottolineato.

Varie fonti stimano che 4.700 sono i palestinesi attualmente dietro le sbarre nelle carceri del paese vicino.

 

Ig/rob