Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Transizione nella dirigenza del parlamento venezuelano tra molte proteste

Caracas, 5 gen (Prensa Latina) Il Parlamento del Venezuela pretende oggi cambiare la sua dirigenza in un clima di proteste dei lavoratori dell'organismo, il ripudio del gruppo socialista, ed in disobbedienza alla Corte Suprema di Giustizia (CSG). 

 
Alla periferia della sede del governo, in questa capitale, decine di lavoratori realizzarono una protesta per sollecitare il presidente saliente, Henry Ramos Allup che cancelli tutti i passivi lavorativi del 2016. 
 
Ieri, gli impiegati dell'entità informarono che si manterranno in sciopero fino a quando non siano pagati i benefici monetari che gli corrispondevano l'anno scorso. 
 
Inoltre i parlamentari del Gran Polo Patriottico (GPP) annunciarono che ignoreranno il nuovo direttivo dell'Assemblea Nazionale. 
 
Dal salone delle sessioni del Parlamento, durante l'installazione del nuovo periodo, il deputato Hector Rodriguez segnalò che durante tutto il 2016 “l'emiciclo non ha rispettato il popolo venezuelano con le sue azioni e tentativi golpisti”. 
 
“Un’Assemblea che ha incominciato i suoi lavori fuori dal contesto, dove la principale promessa è stata quella di far cadere il Governo del presidente Nicolas Maduro ma è trascorso un anno e qui continua il Governo bolivariano”, ha affermato. 
 
Inoltre convocò l'opposizione a rispettare la sentenza della CSG ed a compiere gli accordi firmati nel tavolo di dialogo tra la Mensa dell'Unità Democratica ed il governo. 
 
Ig/bhq