Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Cuba esorta a difendere l'unità dell'America latina e dei Caraibi

Managua, 11 gen (Prensa Latina) Il primo vicepresidente cubano, Miguel Diaz-Canel,  ha fatto un appello oggi per difendere e fortificare l'unità dell'America Latina ed i Caraibi di fronte alla nuova onda neoliberale che minaccia l'integrazione regionale. 

 
Tutti abbiamo il dovere di difendere Nostra America, l'unità che abbiamo creato e per questo è indispensabile il ruolo che possa giocare il Forum di Sao Paulo, espresse Diaz-Canel in un incontro a Managua con rappresentanti di partiti e movimenti di sinistra di questo meccanismo multilaterale. 
 
D'altra parte, notò che questo è un momento molto complesso, dove si sta in presenza di tutta una piattaforma di restaurazione capitalista e neoliberale che purtroppo ha guadagnato alcuni spazi. 
 
Da lì, spiegò, che il trionfo della Rivoluzione sandinista, di Daniel Ortega come presidente, ha una connotazione che sorpassa le frontiere della nazione centroamericana. 
 
Inoltre, il primo vice mandatario sostenne che Cuba concede un'alta importanza alla riunione che realizzerà qui il gruppo di lavoro del Forum di Sao Paulo; i suoi rappresentanti hanno ricevuto il documento “Consenso di Nostra America”. 
 
Questo testo è considerato uno strumento per la difesa dei governi progressisti di fronte alle campagne destabilizzanti dell'imperialismo, in complicità con le oligarchie nazionali. 
 
Il fatto che siamo qui oggi, enfatizzò, è anche una maniera di evidenziare la continuità di Fidel, presente nella stessa misura in cui il Forum, tutte le nostre forze, i nostri partiti e movimenti sociali siamo capaci di continuare uniti ed affrontare tutta la propaganda e la macchinazione imperialista che attacca la regione. 
 
Diaz-Canel si trova a Managua per partecipare alla cerimonia di investitura del rieletto presidente Daniel Ortega e Rosario Murillo come vicepresidente. 
 
Ig/acl