Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Poeta venezuelano compromesso con la qualità letteraria del Premio Casa

L'Avana, 19 gen (Prensa Latina) Il poeta venezuelano Freddy Ñañez considera oggi un gran compromesso fare parte della giuria del Premio Casa de las Americas per la qualità letteraria che promuove questo centro. 

 
Casa de las Americas è stata la prima finestra in cui noi abbiamo incominciato a guardarci all'interno, come latinoamericani e caraibici, dove abbiamo incominciato a guardare verso noi stessi, disse a Prensa Latina. 
 
Ñañez valuta con minuziosità ognuna delle 121 opere poetiche di più di 20 paesi arrivate al concorso Casa de las Americas e lo fa alla ricerca del poema “come linguaggio della potenza e non del potere”. 
 
La giuria si sente compromessa con la difesa del poema e delle poetiche, non come genere letterario o artefatto della bellezza e dell'innovazione del linguaggio, bensì come atteggiamento per combattere ed aprire uno spazio differente all’analisi ed alla ragione, segnalò. 
 
Secondo lui, se l'arte è rivoluzionaria è precisamente perché è sottomessa alla fedeltà della suprema qualità espressiva ed anche per la sua capacità di rinnovare e di ampliare la sensibilità ed il pensiero umano. 
 
In questi tempi di reti sociali c'è una specie di immediatezza che danneggia il periodo di gestazione di un poema e la sua possibilità di perdurare nel tempo, aggregò. 
 
Fino al sabato 21 gennaio, scrittori ed intellettuali che conformano la giuria del Premio Letteraria Casa de las Americas rimarranno nella sede della città di Cienfuegos per valutare le più di 400 opere arrivate alla competizione. 
 
Ig/ifb