Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Presidente di ente elettorale riceve massima distinzione dell'Ecuador

Quito, 18 mag (Prensa Latina) Il presidente del Consiglio Nazionale Elettorale (CNE) dell'Ecuador, Juan Pablo Pozo, ha ricevuto oggi dalle mani del dignitario della repubblica Rafael Correa, l'Ordine Nazionale al Merito nel grado di Gran Croce. 

 
La distinzione, la più alta che si dà a persone riconosciute nella loro gestione al servizio della patria, è stata consegnata in una cerimonia realizzata nel Palazzo di Carondelet, in presenza del cancelliere Guillaume Long, membri del gabinetto ed i parenti del decorato. 
 
Dopo ricevere l'Ordine, Pozo si riferì alle sfide che affrontano quelli che si dedicano alla funzione elettorale e le autorità elette per occupare i principali incarichi nel prossimo periodo 2017-2021. 
 
Secondo lui, una di quelle sfide è affrontare il permanente tentativo di delegittimare la struttura e la composizione di uno stato che è stato scelto mediante l’elezione popolare. 
 
Sui suffragi che ebbero luogo in primo turno il 19 febbraio ed in secondo turno il 2 aprile, assicurò che non è stato regalato o tolto un voto a nessuno, per cui le credenziali consegnate sono legittime e lecite, e nel rispetto delle decisioni della cittadinanza. 
 
Pozo ha insistito sulle chiare intenzioni di alcuni gruppi di delegittimare il ruolo del CNE ed ha sottolineato che l'istanza contribuì all’approfondimento del pensiero critico e democratico della cittadinanza, ma rimane ancora molto da fare. 
 
“Ad ogni menzogna abbiamo risposto con lavoro. Ad ogni diffamazione abbiamo risposto coi meccanismi che ci concede lo stato costituzionale di diritto e giustizia”, assicurò. 
 
Per concludere, precisò che non sarà mai disposto a rinunciare all'etica né ai suoi principi. 
 
Da parte sua, il mandatario ringraziò i famigliari di Pozo, perché come disse, le responsabilità delle massime autorità non si accettano individualmente, ma comprendono tutto un collettivo, specialmente gli esseri più cari, i più vulnerabile in una democrazia in maturazione come quella dell'Ecuador. 
 
“Quando il cuore e l'anima sono intatti, il cammino vale sempre la pena. Hai difeso la volontà popolare contro tutto il vecchio paese unito”, ha affermato ed ha confermato che la decorazione premia l’impegno di Pozo con la verità, la dignità, la trasparenza, la democrazia e la patria. 
 
Ig/scm