Articles

Dilma taccia di inopportune ed inverosimili accuse senza prove

Brasilia, 19 mag (Prensa Latina) La deposta presidentessa costituzionale del Brasile, Dilma Rousseff, catalogò oggi come inopportune ed inverosimili le affermazioni dell'imprenditore Joesley Batista che disse che depositò all'estero 80 milioni di dollari a suo nome in un conto bancario. 

 
Rousseff non ha mai avuto conti all'estero e non autorizzò mai, a suo nome o di terzi, l'apertura di aziende in paradisi fiscali, indicò in una nota la Consulta di Stampa dell'ex mandataria. 
 
Segnalò inoltre che lei non ha mai “trattato o sollecitato a qualsiasi imprenditore, od a terzi, donazioni, pagamenti o finanziamenti illegali per le campagne elettorali, tanto nel 2010 come nel 2014, né per lei o per qualsiasi altro candidato”. 
 
Un'altra volta, Dilma Rousseff respinge le accuse senza prove e nè indizi, sottolinea il testo ed afferma sicura che la verità verrà a galla. 
 
Ig/mpm