Articles

Vedova di Pinochet e militari cileni condannati riscuotono pensioni d’oro

Santiago del Cile, 19 mag (Prensa Latina) La vedova del dittatore Augusto Pinochet e vari militari condannati per gravi violazioni dei diritti umani riscuotono elevate pensioni in Cile, rivelarono informazioni di stampa ed ufficiali.

 
Lucia Hiriart, vedova di Pinochet e che è investigata per arricchimento illecito, riceve attualmente una pensione di 3,1 milioni di pesi (circa 4.600 dollari) della Cassa di Previsione della Difesa Nazionale (Capredena). 
 
Il quotidiano La Terza, attraverso un'ingiunzione presentata mediante la Legge di Trasparenza, ottenne l'informazione che Capredena conferma che Hiriart continua a riscuotere un'alta pensione, stabilita lo stesso giorno in che Pinochet è deceduto. 
 
Accusato di numerosi delitti di lesa umanità, il dittatore morì nell'ospedale militare di questa capitale il 10 dicembre 2006, senza che arrivasse ad essere processato. La sua vedova ereditò la pensione completa dell'ex comandante dell'Esercito. 
 
D’accordo con l'investigazione di La Terza, il figlio dell'ex generale, Augusto Pinochet Hiriart, riceve anche una pensione dell'istituzione a carico delle pensioni dei membri delle forze armate, di circa 688 dollari. 
 
Ieri si seppe che 95 generali ritirati ed ex ufficiali condannati per assassinati, torture e sparizioni in Cile, ricevono mensilmente pensioni che possono arrivare ai 4700 dollari. 
 
Lucia Hiriart, nella sua qualità di presidentessa vitalizia della fondazione Cema-Cile, fece affari per anni con beni radici appartenenti allo Stato e tutto indica che ha ottenuto una fortuna di decine di migliaia di dollari. 
 
Ig/ft