sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Meryl Streep critica Trump nella consegna dei Premi Globi d’Oro

Washington, 9 gen (Prensa Latina) La famosissima attrice statunitense Meryl Streep criticò il presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, durante il suo discorso di accettazione del Premio Cecil B. Di Mille, nella 74º edizione dei Globi d’Oro. 

 
Streep, meritevole di tre premi Oscar e 19 nominacion alla pregiata statuetta, senza menzionare il nome del miliardario newyorchese, si riferì ieri sera allo scherzo che l’allora candidato presidenziale repubblicano fece in novembre scorso del reporter handicappato del The New York Times, Serge Kovaleski. 
 
“Non perché fosse buona (l’attuazione di Trump), bensì perché è stata efficace”, argomentò l’attrice. “Ruppe il mio cuore quando la vidi e non posso ancora tirarmela fuori dalla testa perché non è stato un film; è la vita reale”. 
 
“Quando l’istinto di umiliare è modellato da qualcuno in una piattaforma pubblica -aggregò – si infiltra nella vita di tutti perché concede il permesso ad altri di fare la stessa cosa”. 
 
“La mancanza di rispetto invita a fare lo stesso. La violenza incita alla violenza, e quando i poderosi usano la loro posizione per intimorire gli altri, tutti perdiamo”, aggregò l’attrice, in mezzo ad un gesto di riprovazione. 
 
Ha insistito nel suo discorso di che gli statunitensi hanno bisogno di “una stampa con principi affinché i poderosi rispondano”. 
 
Streep si fece eco del discorso pronunciato poco prima dall’attore Hugh Laurie che scherzò che non ci sarebbero più Globi d’Oro se Trump manteneva le sue proposte politiche. 
 
Dopo avere menzionato vari attori che nacquero fuori dagli Stati Uniti, Streep condannò: “Hollywood è piena di stranieri e se li cacciamo tutti, non avremo niente d vedere, solo il football ed il MMA (Arti Marziali Miste)”. 
 
Il discorso di Meryl Streep finì con una forte ovazione che offrì il pubblico presente in piedi. 
 
Ig/mfm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE