mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Annullano l’immunità ad ex militar collaboratore del presidente del Guatemala

Guatemala, 16 mar (Prensa Latina) Il colonnello in ritiro e deputato Edgar Ovalle, segretario generale del partito che portò Jimmy Morales alla presidenza del Guatemala, rimase senza immunità per presunti crimini di lesa umanità, emergono oggi mezzi di stampa. 

 
A dispetto del ritardo della determinazione, dilatata da varie arguzie legali, ora rimase aperta la strada per procedere a norma di legge contro l’addetto di Intelligenza nella Base Militare Colonnello Antonio Josè de Irisarri de Coban, nel 1983. 
 
Ovalle, alias Puñalito, è accusato di cinque sparizioni forzate in quell’enclave dell’Esercito della Guatemala, riconosciuto ora come Comando Regionale di Allenamento di Operazioni di Mantenimento di Pace (Creompaz). 
 
La Corte Suprema di Giustizia del Guatemala (CSJ) ha tolto l’impunità alla mano destra del governante, secondo molte persone, affinché possa essere investigato per i delitti dei quali fu accusato dal 6 gennaio 2016. 
 
Specialisti dell’Associazione di Antropologia Forense recuperarono parti di 558 corpi umani sepolti a Creompaz, 97 dei quali furono identificati. 
 
I magistrati della CSJ assicurarono che, dopo un’analisi ed una relazione di un giudice investigatore, trovarono indizi sufficienti per esonerare dai privilegi il deputato, che manca da un mese alle sessioni nel Congresso e secondo certi commenti nelle reti sociali, potrebbe essersi rifugiato in Messico. 
 
Ig/ism 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE