mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Boschi in America Centrale risultano essere un’importante fonte energetica

Panama, 21 mar (Prensa Latina) Circa la metà della popolazione in America Centrale dipende oggi dalla legna e dal carbone per soddisfare le sue necessità energetiche basilari e di cottura di alimenti, riferisce l'Organizzazione Latinoamericana dell’Energia. 

 
Pratica che secondo la FAO rappresenta un rischio per il recupero della copertura forestale, l’ambiente e la salute umana, mentre evidenzia la mancanza di alternative accessibili di energia. 
 
Davanti a questa realtà, il coordinatore della FAO per Mesoamerica, Tito Diaz, espresse la necessità di investire di più in innovazione tecnologica e gestione sostenibile forestale con una messa a fuoco integrale di restaurazione dei boschi e dei paesaggi, che contribuisca a rivitalizzare le economie rurali. 
 
Precisò che dentro le politiche di gestione e restaurazione dei paesaggi risulta importante considerare l’aumento ed il mantenimento della superficie boscosa, lo stimolo di piantagioni forestali energetiche e l’uso di cucine di legna pulita ed efficiente, che facilitino l’accesso di milioni di persone ad un’energia più economica, affidabile e rinnovabile. 
 
Dati del Sistema di Integrazione Centroamericano rivelano che la legna è la fonte di energia primaria per circa 18 milioni di abitanti, soprattutto per le famiglie rurali del Guatemala, dell’Honduras e del Nicaragua, col risultato che i governi sviluppino strategie e politiche nazionali per l’uso sostenibile di questa risorsa energetica. 
 
Ig/npg 
 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE