lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cineasta portoricano Tito Roman è arrestato da agenti federali

San Juan, 6 giu (Prensa Latina) Il rinomato cineasta portoricano Tito Roman Rivera è stato arrestato da ufficiali giudiziari federali dopo avere partecipato ieri ad una protesta di fronte al principale edificio degli Stati Uniti a San Juan. 

 
Il direttore del documentario “Ayotzinapa en mí” (2016), sulla scomparsa di 43 studenti di pedagogia in settembre del 2014 nello stato di Guerrero in Messico, partecipò ad una manifestazione di fronte all’edificio che alloggia il Tribunale del Distretto degli Stati Uniti nel settore della capitale di Hato Rey, reclamando la scarcerazione della maestra di arte Nina Droz Franco, anche studente dell’Università di Porto Rico (UPR) a Bayamon. 
 
Roman Rivera fu catturato dagli ufficiali giudiziari federali dopo mezzogiorno, quando stava per abbordare un veicolo per andarsene. 
 
La detenzione del cineasta portoricano che studiò nella Scuola del Cinema e della Televisione di San Antonio de los Baños, a Cuba, apparentemente risponde al fatto che non comparve in un’udienza nel tribunale federale statunitense. 
 
Trascese che in gennaio, è stato arrestato in questo luogo in un atto di disubbidienza civile reclamando la scarcerazione di Oscar Lopez Rivera, di 74 anni, liberato poi il 17 maggio di quest’anno, che passò 35 anni in prigioni della nazione settentrionale. 
 
Ig/nrm  

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE