mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Unesco allerta della caduta degli aiuti nel mondo all’educazione

Parigi, 6 giu (Prensa Latina) L'aiuto destinato al settore dell'educazione nel mondo cadde in forma consecutiva negli ultimi sei anni, fatto che costituisce una situazione preoccupante, allertò oggi l'Unesco in un comunicato. 

 
Attualmente l’aiuto a questo settore si ubica in 12 mila milioni di dollari, cioè il 4% meno che nell’anno 2010, secondo le cifre fornite nella relazione “L’aiuto all’educazione si sta arenando e non è diretto ai paesi più necessitati”, elaborato da un’entità dell’Unesco. 
 
In quanto all’importo destinato specificamente all’educazione di base, la quantità si ubica in 5200 milioni di dollari, il 6% meno che nel 2010. 
 
“L’aiuto continua ad essere molto inferiore alla quantità necessaria per raggiungere l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile quattro (riferito ad un’educazione di qualità),fatto cioè che mette in pericolo i nostri impegni”, ha affermato al riguardo la direttrice generale dell’Unesco, Irina Bokova. 
 
“Per raggiungere i nostri obiettivi comuni in materia di educazione, dovremmo moltiplicare almeno l’aiuto per sei, e questo dovrebbe essere destinato ai paesi che più hanno bisogno di lui. Tuttavia, osserviamo che i donatori nell’ambito dell’educazione stanno deviando la loro attenzione dai paesi più poveri”, ha aggiunto. 
 
D’accordo col comunicato, Stati Uniti e Regno Unito continuano ad essere i due maggiori donanti al settore dell’educazione di base, ma nel periodo 2014-2015 ridussero la loro assegnazione di un 11% e del 9%, rispettivamente. 
 
Per esempio, Africa subsahariana, dove vive il 50% dei bambini senza educazione scolastica del mondo, riceve attualmente meno della metà dell’aiuto all’educazione di base che riceveva nel 2002. 
 
La relazione citata include alcune proposte in vista di superare le lagune attuali, ed esige nuovi sforzi nella raccolta di fondi in vista di garantire l’educazione nel pianeta. 
 
Ig/lmg

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE