domenica 21 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

I Caraibi continuano a palpitare a Santiago di Cuba

Santiago di Cuba, 7 lug (Prensa Latina) Lo spettacolo di tributo alla disubbidienza schiava nel Monumento al “Cimarron”, nel villaggio di El Cobre, divenne oggi uno dei momenti culminanti durante il XXXVII Festival Internazionale dei Caraibi. 

 
Un’altra volta, molto vicino al Santuario della Vergine della Carità, il gruppo scultorio di Alberto Lescay accolse i tamburi e le danze dei gruppi che evocarono uno dei fatti più abominevoli nella storia dell’umanità. 
 
Inserito nella Rotta dello Schiavo, dell’Unesco, il monumento segna da 20 anni questo punto geografico di Cuba come il principale delle insurrezioni contro l’oppressione nell’Isola. 
 
A poche ore dalla sua chiusura la Festa del Fuoco, come anche si conosce questo incontro, consolida il suo ampio potere di convocazione internazionale e gli artisti, accademici ed autorità di Bonaire, che ebbero ieri la loro festa artistica nel Teatro Heredia, confermano la dedica di questa 37º edizione. 
 
Domani, il carnevale di Bartolo, festività contadine, ed il Gran Gagà, di ascendenza haitiana, saranno il centro dell’agenda dell’appuntamento, insieme alla chiusura del Colloquio I Caraibi che unisce anche uno spazio teorico alla festa. 
 
Nel pomeriggio domenicale sarà bruciato il Diavolo ne La Alameda, e termineranno così queste sette giornate di resistenza culturale e di solidarietà tra i popoli, nelle quali hanno preso parte delegazioni di altre province cubane e straniere di più di 25 paesi. 
 
Ig/mca

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE