domenica 21 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Denunciano impunità dell’oligarchia salvadoregna

San Salvador, 21 lug (Prensa Latina) L'impunità politica e giudiziale della destra oligarchica in Salvador è stata denunciata oggi dalla rete Arpas delle radio comunitarie, che esige un'investigazione e le sanzioni corrispondenti. 

 
La denuncia è stata lanciata per la passività e la indifferenza delle istituzioni come la Procura Generale della Repubblica, il Tribunale Supremo Elettorale o il Tribunale di Etica Governativa, davanti a ricorrenti illeciti della destra salvadoregna. 
 
Tra questi sottolinea il furto di 10 milioni di dollari donati da Taiwan alle vittime del terremoto del 2001, usati dall’Alleanza Repubblicana Nazionalista (ARENA) per finanziare la campagna presidenziale del 2004. 
 
Detti fondi furono deviati dallo scomparso ex presidente Francisco Flores mediante una frode criminale di lavaggio e peculato, come hanno confessato alla stampa dirigenti di ARENA, come Alfredo Cristiani e Jorge Velado. 
 
Nonostante, ARENA non fu mai processata dalla Procura e dai Tribunali per questo delitto, né per il suo sostenuto boicottaggio alle finanze pubbliche mediante il blocco fiscale nell’Assemblea Legislativa, e la complicità della Sala dei Temi Costituzionali. 
 
Arpas denunciò anche la campagna elettorale anticipata degli imprenditori Carlos Callejas e Javier Siman per essere il candidato di ARENA alla presidenza nel 2019, in aperta violazione della legge elettorale che il Tribunale Supremo preferisce ignorare. 
 
Debilitato per la mancanza di risorse, risultato del boicottaggio di ARENA, e le assurdità della Sala Costituzionale che sospese arbitrariamente il magistrato Ulises Rivas, il Tribunale Supremo Elettorale è molto distante dal compiere il suo ruolo, denuncia la rete. 
 
Ig/cmv

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE