lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

E’ scomparso il presidente dell’Unione dei Giornalisti di Cuba

L'Avana, 15 ago (Prensa Latina) Il presidente dell'Unione dei Giornalisti di Cuba (UPEC), Antonio Moltò, è deceduto oggi in questa capitale a 74 anni di età, vittima di un cancro. 

 
Moltò con più di 50 anni di lavoro risaltò per il suo professionismo e spirito rivoluzionario, qualità che contribuirono che si guadagnasse il rispetto, la simpatia e l’affetto dei suoi colleghi. 
 
Prima della rivoluzione collaborò col Movimento 26 Luglio, partecipò a proteste e manifestazioni, ha assistito al funerale del giovane martire Frank Pais e prese parte allo sciopero di aprile del 1958. 
 
Dopo il trionfo rivoluzionario del gennaio del 1959, è membro fondatore dell’Associazione dei Giovani Ribelli e di altre organizzazioni come le Milizie Nazionali Rivoluzionarie, la Centrale dei Lavoratori di Cuba ed i Comitati di Difesa della Rivoluzione. 
 
Nell’anno 1967 entra nell’Unione dei Giornalisti di Cuba e nel 1970 acquisisce la condizione di membro del Partito Comunista di Cuba, precisa una nota ufficiale divulgata in questa capitale. 
 
Antonio Moltò non misurò gli sforzi, perfino a costo della sua salute e del suo tempo, per mantenere l’unità, il professionismo della corporazione, il suo adempimento etico e la dignità del lavoro della stampa, si legge in una dichiarazione del sito digitale Cubaperiodistas. 
 
Ottenne il Premio Nazionale di Giornalismo Josè Martì per l’opera della vita, il Premio Nazionale della Radio e la Replica del Machete del Generalissimo Maximo Gomez e da luglio del 2013 è stato scelto come massimo responsabile dell’UPEC. 
 

Ig/joe

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE