mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Si ampliano libertà e diritti per la donna in Cile, afferma Bachelet

Santiago del Cile, 22 ago (Prensa Latina) La presidentessa del Cile, Michelle Bachelet, affermò oggi che con la futura legge che permetterà l'aborto per tre cause, “si ampliano le libertà ed i diritti delle donne” nel paese australe. 

 
In una dichiarazione, poco dopo l’approvazione da parte della maggioranza del Tribunale Costituzionale (TC) al disegno di legge, Bachelet si dimostrò soddisfatta col giudizio e visibilmente emozionata per per riuscire a portare avanti una dalle sue riforme più emblematiche. 
 
Lo so che alcune non sono d’accordo con questa iniziativa, ma la cosa rilevante è che tutte hanno garantiti i loro diritti in Cile, dentro i canoni della democrazia, che oggi ha raggiunto una vittoria, commentò Bachelet. 
 
Abbracci, euforia, grida in favore della donna si ascoltarono per le strade del centro di questa capitale dove migliaia di persone si trasferivano verso il Palazzo de La Moneda, per “celebrare questo fatto storico con la Presidenta”. 
 
Per sei voti contro quattro, il TC decise di disistimare la risorsa presentata dai senatori della destra e gruppi conservatori che dilatarono la firma della legge, segnalando che si trattava di una proposta anticostituzionale. 
 
La sentenza è inappellabile, con questo giudizio si apre la strada alla firma della nuova legislazione, che permetterà a Cile di abbandonare la lista dei cinque stati nel mondo che non tollerano nessun tipo di interruzione della gravidanza. 
 
La futura legge, che ha già raggiunto l’approvazione nel Congresso Nazionale, contempla l’aborto per casi di violazione, un feto non vitale od in caso di pericolo per la vita della donna.
 
Ig/ft

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE