sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Venezuela respinge all’ONU l’iniziativa “Responsabilità di Proteggere”

Nazioni Unite, 7 set (Prensa Latina) Il rappresentante permanente del Venezuela presso l'ONU, Rafael Ramirez, ha respinto oggi l'iniziativa “Responsabilità di Proteggere”, per la sua gestione come pretesto per aggredire i paesi del sud del mondo o intervenire nei loro temi interni. 

 
“Queste potenze che hanno promosso ed eseguiti interventi militari in stati sovrani sono i principali difensori di questa iniziativa, che, ben lontano da proteggere i diritti dei popoli, si usa come uno strumento per destabilizzare ed abbattere i governi”, ha sottolineato. 
 
In un dialogo interattivo dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite sul tema, il diplomatico denunciò inoltre la vulnerabilità del concetto davanti ad azioni come lo smantellamento delle istituzioni politiche dei paesi, vittime di aggressioni. 
 
Ramirez ha insistito nel forum in che nessuno può aggiudicarsi il diritto di legittimare governi o violentare la sovranità degli Stati, a meno che rappresentino una minaccia della sicurezza e della pace internazionale, dove il Consiglio di Sicurezza dovrebbe agire. 
 
“Venezuela reitera il suo compromesso con la necessità di prevenire i crimini di lesa umanità, guerra, genocidio e pulizia etnica, senza importare chi sia il colpevole e dove siano perpetrati. La prevenzione di questi crimini deve essere basata sulla necessità di promuovere il dialogo e la soluzione pacifica dei conflitti”, sottolineò. 
 
La Responsabilità di Proteggere costituisce soprattutto una nozione che ha guadagnato terreno negli ultimi anni, per l’interesse delle potenze occidentali ad usare la questione dei diritti umani come uno strumento di ingerenza e pressione. 
 
 
Ig/wmr

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE