sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Circoscrizioni di pace in Colombia potrebbero salvarsi

Bogotà, 30 nov (Prensa Latina) Una controversia dell’ultima ora tra il governo ed il Senato della Colombia potrebbe condurre all'approvazione del progetto che crea 16 circoscrizioni di pace nelle zone più colpite dal conflitto armato. 

 
Appena due ore fa il Senato ha firmato un verbale, lasciando costanza del rifiuto all’iniziativa, allegando che è mancato un voto per essere avallata. 
 
Tuttavia, il governo ha considerato che la norma citata sì è stata approvata perché il quorum del Senato oggi era diminuito, per l’assenza di tre congressisti che sono in prigione, per essere implicati in atti di corruzione. 
 
In difesa dell’approvazione di una delle leggi contemplate nell’Accordo di Pace, si è citata una sentenza della Corte Costituzionale che stabilisce che il calcolo dei senatori si deve fare non sul numero totale dei senatori (102), ma bensì su quello dei presenti (99). 
 
C’erano oggi 99 senatori presenti, per questo che la metà aritmetica sarebbe 49,5 voti e la maggioranza assoluta le darebbe il seguente numero intero, cioè 50 voti che è stato il numero raggiunto nella votazione della giornata di oggi, hanno affermato il governo ed i difensori del progetto. 
 
Il ministro dell’Interno e titolare del portafoglio politico, Guillermo Rivera, ha indicato che invierà una lettera ad Efrain Cepeda, presidente del Senato, affinché rettifichi il primo annuncio ed avalli che la maggioranza richiesta per approvare i seggi di pace si è ottenuta. 
 
Anche l’ex pre-candidato liberale Juan Fernando Cristo ha consiviso questo punto di vista ed ha sollecitato al Congresso di promulgare l’Atto Legislativo dei seggi di pace, che è un diritto delle vittime del conflitto armato. 
 
Ig/tpa

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE