martedì 23 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Procura Generale venezuelana detta mandato di arresto contro presunti corrotti

Caracas, 5 dic (Prensa Latina) Le autorità venezuelane hanno dettato un mandato di arresto contro sei dirigenti di Petroleos de Venezuela SA (Pdvsa) per il loro coinvolgimento nei presunti atti di corruzione, ha indicato oggi il procuratore generale, Tarek William Saab.

I dirigenti sono accusati dell’affitto di una nave utilizzata nelle operazioni nei giacimenti di gas di Pdvsa, ha sottolineato Saab durante una conferenza stampa.

La nave fantasma, chiamata Petro Saudi Saturn appare come proprietà di Petrosaudi Oil Services Limited, che nonostante il suo nome è un’azienda fantasma con sede in Barbados, ha spiegato il procuratore.

L’azienda non ha una storia di lavoro per le trivellazioni offshore (in mare aperto), per fornire elementi sulla complicità e sul coinvolgimento di queste persone per frodare i fondi venezuelani.

Nel gruppo degli accusati si trova Romel Valdez, presidente di Pdvsa Servicios per la firma del contratto con aggiudicazione diretta, nel 2010; ed anche Jesus Figueroa, che ha espresso la sua volontà di costituirsi.

Sono anche accusati Lioner Valdez, Adelso Molero, Elias Beltran, che erano direttori di Pdvsa Servicios alla data dei fatti, e Rafael Rodriguez, segretario provvisorio del consiglio di amministrazione della stessa azienda.

Queste persone affrontano accuse per peculato doloso, associazione per delinquere ed evasione di processi legali, perché hanno affittato la nave per sette anni senza valutare altre offerte, quando il tempo massimo di un contratto di questo tipo sono tre anni, ha precisato la Procura venezuelana.

È stata pagata una tariffa giornaliera di circa 461.000 dollari per il noleggio di questa nave fantasma quando le migliori navi del mercato internazionale, di nuova costruzione, e di alta tecnologia, hanno una tariffa giornaliera di 350.000 dollari.

Navi simili a questo Saturn potrebbero essere affittate per un costo di 170.000 dollari se sono in buone condizioni, ha detto Saab.

Nella sua spiegazione il procuratore anti-corruzione ha osservato che l’importo totale del noleggio è stato di 1175 milioni 300.000 dollari, “grazie al fatto che la nave non è mai stata messa in funzione. Se avesse operato, l’importo totale da pagare sarebbe arrivato a 1302 milioni 645.900 dollari ».

La situazione precedente è successa a causa di una clausola del contratto che costringeva a pagare il 95 % della tariffa giornaliera di affitto della nave anche se era inattiva.

Il contratto firmato stabiliva inoltre l’aumento del noleggio del 3% annuale, indipendentemente dalle condizioni in cui si incontrava la nave.

Ig/omr/lb

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE