lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

La Procura Venezuelana approfondisce le indagini sui corrotti

Caracas, 13 dic (Prensa Latina) Il Procuratore Generale del Venezuela, Tarek William Saab, approfondisce le indagini sui corrotti includendo alcune persone che facevano parte dell'apparato militare del paese.

Saab ha annunciato martedì che il Pubblico Ministero (PM) ha riaperto le indagini relative al caso dei Panama Papers, in cui sono coinvolte quattro persone, tra cui l’ex comandante dell’Esercito Victor Cruz Weffer.

Secondo un rapporto dell’´Agencia Venezolana de Noticias (AVN)´ nell’aprile 2007, la Procura Venezuelana ha accusato il generale pensionato dei reati congiunti dei funzionari pubblici con contraenti, di arricchimento illecito ed di occultamento dei dati che devono contenere la dichiarazione giurata del patrimonio.

Con queste accuse, la nota ha aggiunto, la Procura Venezuelana culminava le indagini che sono state avviate nel gennaio 2002 per una denuncia presentata dal Servizio Nazionale Integrato dell’Amministrazione Doganale e Tributaria (SENIAT) e difronte ai risultati del rapporto finale emesso dal Controllore Generale della Repubblica (CGR), dopo la verifica della sua dichiarazione giurata di patrimonio.
Il generale dell’Esercito, Cruz Weffer, avrebbe commesso tali reati tra il 2000 ed il 2003, durante questi anni lui ha occupato tre carici di lavoro: presidente della Fondazione Propatria 2000, presidente del Fondo Nazionale di Sviluppo Urbano (FONDUR secondo la sigla in spagnolo) e comandante generale dell’Esercito, sottolinea il testo.
Secondo la relazione finale del controllo patrimoniale presentato il 31 gennaio 2007 dal Controllore Generale della Repubblica al Pubblico Ministero, la quantità che Weffer non ha potuto verificare ammonta a 1071 milioni di bolivares (secondo il tasso ufficiale un dollaro equivale a circa di 3345 bolivares), quantità che non era equivalente ai redditi percepiti dal funzionario nell’esercizio delle sue funzioni, riferisce una nota della Procura Venezuelana.

Suddetta quantità corrispondeva all’86% dei fondi amministrati dall’ex comandante generale dell’Esercito, mentre era a capo del FONDUR e della Fondazione Propatria 2000, ha affermato.

Nel marzo 2012 la Sala Sesta della Corte degli Appelli di Caracas – considerando gli argomenti esposti dal PM- ha annullato la decisione del Tribunale 14 ° di Processo dell’Area Metropolitana a Caracas (AMC), che il 29 marzo 2011 ha assolto Weffer, ed ha ordinato un nuovo processo.
Il martedì il procuratore Saab ha annunciato che il caso dei Panama Papers sarebbe stato riaperto, perché nella gestione precedente del PM, guidata da Luisa Ortega Diaz, le indagini venivano paralizzate.

Secondo il sito web del Consorzio Internazionale dei Giornalisti Investigativi (CIGI), che ha condotto un’indagine intera sui paradisi fiscali dei Panama Papers, è stato indicato che Weffer ha acquistato azioni nell’azienda ´Seychelles Univers Investments Ltd,´ un mese dopo che la Procura Venezuelana facesse le accuse nel 2007.

omr/lb

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE