venerdì 17 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

La giuria del Premio Glauber Rocha si terrà oggi a L’Avana

L'Avana, 14 dic (Prensa Latina) Poco prima della conclusione del 39º Festival Internazionale del Nuovo Cinema Latinoamericano, la stampa straniera accreditata a Cuba sceglierà oggi il film vincitore del Premio Glauber Rocha, sponsorizzato da Prensa Latina.


I giornalisti dei mass media stranieri selezioneranno il lungometraggio di finzione che tratti la realtà sociale della regione e la lotta per il miglioramento umano con un alto livello artistico.

Il Premio verrà consegnato domani nella cerimonia dei premi collaterali della 39º edizione del Festival, che si svolgerà in questa capitale, dal 8 al 17 dicembre.

Fondato nel 1985, il Premio è stato proposto di stimolare il movimento del nuovo cinema latinoamericano che è scoppiato con particolare forza negli anni ’60 del secolo scorso in cerca di un’immagine visuale decolonizzata.

I promotori del Premio hanno deciso di darli il nome del deceduto regista brasiliano Glauber Rocha, uno dei pionieri del movimento e creatore di una filmografia che comprende 15 documentari e lungometraggi di finzione, tra cui classici sono:´Antonio das Mortes´ ed ´Il dio nero e il diavolo biondo.´

Il Premio consiste in un diploma di accreditamento ed una stampa giclée di ´El beso´, un dipinto originale del famoso artista plastico cubano Arturo Montoto, autenticato a matita da lui.

Dalla sua fondazione, il Premio è stato assegnato a titoli come ´L’ora della stella´ di Suzana Amaral (Brasile); ´La bocca del lupo´ di Francisco Lombardi (Perù); ´Amores perros´ di Alejandro Gonzalez Iñarritu (Messico); ed ´Una casa con vista al mar´ di Alberto Arvelo (Venezuela).

Hanno ottenuto anche il Premio ´Machuca´ e ´Violeta se fue a los cielos´, entrambi i film di Andres Wood (Cile); ´El baño del Papa´ di Enrique Fernandez e Cesar Charlone (Uruguay); ´Habanastation´ di Ian Padron (Cuba); ´La gabbia dorata di Diego Quemada-Diez (Messico-Spagna) e ´Storie pazzesche´di Damian Szifron (Argentina).

omr/cvl




ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE