lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cancellieri della CELAC concordano con Cina un piano triennale

Santiago del Cile, 22 gen (Prensa Latina) I Cancellieri e Vice Ministri della Comunità degli Stati dell'America Latina e dei Caraibi (CELAC) hanno concordato con Cina un piano d'azione di tre anni per approfondire le già strette relazioni di scambio e di cooperazione commerciale ed economica.

Inoltre, come ha chiarito il ministro degli Esteri del Salvador, Hugo Martinez, come presidente pro-tempore della CELAC, l’anello tra le due parti è consolidato con una gamma più ampia di collaborazione marittima, terrestre, aerea e digitale.

Al termine delle discussioni a livello dei cancellieri e dopo due giorni di negoziati a livello di esperti, i capi delle diplomazie del Cile, Heraldo Muñoz, e Cina, Wang Yi, si sono compiaciuti  dei risultati positivi della riunione in questa capitale.

Wang  e Muñoz hanno dettagliato che sono stati approvati tre documenti che regoleranno i destini della cooperazione CELAC-Cina nel 2019-2021, con diverse valutazioni e strategie guidate dalla Dichiarazione di Santiago, di natura politica e con principi consensuali.

Abbiamo concluso un incontro storico che si svolge per la prima volta nella nostra regione e traccia un percorso molto promettente dalla volontà di entrambe le parti di diventare partner affidabili in questi settori, ha sottolineato Muñoz.

I due Segretari di Stato hanno valutato il Piano d’Azione che indica gli aspetti specifici che includono investimenti, consulenze e riconoscimento dell’iniziativa cinese de “La Franja” e “La Ruta”.

È un grande messaggio al multilateralismo che ci porta Pechino, soprattutto riflesso nella lettera inviata dal presidente Xi Jinping, ed allo stesso tempo, questo Forum Cina-CELAC lancia un messaggio chiaro di rigetto del protezionismo, ha considerato Muñoz.

Wang ha annunciato che il suo paese faciliterà la visita di 600 attori politici latinoamericani, così come 6000 borse di studio per aumentare l’approccio multilaterale.

Wang Yi ha anche elogiato gli accordi di libero scambio con Cile, insieme con Perù e Costa Rica, oltre a numerosi altri accordi, che hanno portato a stabilire un fondo aziendale cinese di più di 30 miliardi di dollari.

Ig/omr/ft

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE