lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Religiosi cubani dedicano un concerto a Josè Martì

L'Avana, 29 gen (Prensa Latina) I credenti di diverse religioni hanno dedicato ieri in questa capitale, un concerto a Josè Martì, Eroe Nazionale di Cuba, a proposito della celebrazione del 165º anniversario della sua nascita.

La serata, organizzata dalla Piattaforma per il Dialogo Inter religioso sull’isola, ha avuto come scenario la Chiesa di San Francisco de Paula, dove il gruppo di musica antica “Ars Longa” ha evocato con la sua musica ed i suoi canti, la memoria del più universale dei cubani.

“L’attività culturale è un omaggio all’Apostolo dell’indipendenza nazionale, un saluto all’eredità di Martì, che tanto ha fatto per l’unità del popolo cubano”, ha detto a Prensa Latina il coordinatore della piattaforma, Dottore in Scienze Enrique Aleman.

Oggi, ha commentato, quale migliore risposta all’interno dei settori religiosi che offrire alla sua figura ed alla sua opera un incontro di pace, di amore per tutto quello che rappresenta, per la patria e per l’unità del popolo cubano.

Nel concerto “Ars Longa” ha interpretato un selezionato repertorio dei brani di autori nazionali appartenenti alla musica sacra, alla barocca, ed alle fasi successive, come la scelta del celebre violinista Claudio Brindis de Sala, noto come il “Paganini nero”.

La Piattaforma del Dialogo Inter religioso, creata nel 2011, riunisce i credenti delle religioni presenti sull’isola (cattolici, protestanti, ebrei, musulmani, buddisti, le religioni di origine africana, ed altri), e quindici Associazioni ed Istituzioni Religiose.

Il suo lavoro si concentra sulla convivenza tra le fedi basate sul rispetto della pluralità religiosa, sociale e culturale, per la ricerca dell’unità fra le diverse manifestazioni di fede nella più grande delle Antille.

Ig/omr/avs

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE