sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Colombia rinforzerà la presenza militare alla frontiera col Venezuela

Bogotà, 8 feb (Prensa Latina) Il presidente colombiano, Juan Manuel Santos, ha annunciato oggi il trasferimento di più di due mila militari alla frontiera col Venezuela, allo stesso modo che aumenterà le operazioni dell'Armata e della Forza Aerea nella zona. 

 
Santos ha spiegato che il proposito è rinforzare i controlli e la sicurezza nell’area davanti alla situazione generata col crescente aumento di emigranti del paese vicino. 
 
Durante un’intensa giornata questo giovedì a Cucuta, città confinante col Venezuela, il governo colombiano ha valutato la ricerca di nuove misure per affrontare gli effetti della migrazione venezuelana verso Colombia. 
 
“È un problema che sta crescendo e che dobbiamo affrontare con pragmatismo ed effettività perché è una situazione seria”, ha detto Santos al termine della riunione con parte della sua squadra di governo, alti capi militari ed autorità regionali a Cucuta, capitale del dipartimento settentrionale di Santander. 
 
Ha sottolineato che si intensificheranno i controlli confinanti e per ciò d’ora in poi potranno entrare in territorio colombiano solo i venezuelani che abbiano il passaporto od il permesso confinante. 
 
Il capo di Stato ha detto che Nazioni Unite e Colombia lavoreranno insieme per affrontare quello che ha descritto come crisi umanitaria nella zona confinante. 
 
Ha anche indicato che le misure adottate durante la riunione di oggi a Cucuta copriranno non solo la zona della frontiera, bensì tutti i dipartimenti e città dove si sono presentati gli effetti della migrazione venezuelana. 
 
Colombia e Venezuela condividono una frontiera comune di 2200 chilometri. 
 
Ig/tpa

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE