lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Presidente del Venezuela respinge piani interventisti degli oppositori

Caracas, 2 mag (Prensa Latina) Il presidente del Venezuela ed aspirante alla rielezione, Nicolas Maduro, ha denunciato oggi che i candidati della destra hanno come progetto di consegnare le risorse del paese agli assi imperiali. 

 
In un atto di campagna effettuato questo mercoledì nella piazza Bolivar-Chavez di La Guaira, stato di Vargas, il candidato del Fronte Ampio della Patria ha allertato sulle pretese dell’opposizione di accorrere al Fondo Monetario Internazionale e cedere davanti alle pressioni dell’oligarchia internazionale se vincono le elezioni del 20 maggio prossimo. 
 
In contrasto, Maduro ha enfatizzato che le forze rivoluzionarie contano su un progetto di paese contemplato nel Piano della Patria 2019-2025 (programma di governo) che condurrà Venezuela al consolidamento dell’indipendenza politica, economica, culturale, sociale. 
 
Il capo di Stato ha esortato le masse popolari a fortificare l’unione nazionale per garantire attraverso le urne la continuità della Rivoluzione bolivariana. 
 
Ha affermato che sotto il suo governo, Venezuela otterrà la rinnovazione economica con l’introduzione di un modello produttivo che resisterà ai colpi della guerra non convenzionale promossa dai settori oligarchi attraverso l’inflazione indotta e la carenza dei prodotti di prima necessità, insieme alle sanzioni applicate dalle potenze straniere. 
 
Dal principio della campagna elettorale, il candidato del Fronte Ampio della Patria ha centrato il suo messaggio nell’importanza di approfondire le azioni nel campo sociale e nell’impulso di una rivoluzione economica, misure che abbordano gli obiettivi del Piano della Patria elaborato a partire da 30 mila proposte derivate da assemblee popolari. 
 
In tale senso, Maduro ha patrocinato per consolidare l’educazione pubblica e gratuita, espandere il sistema di salute pubblica e raggiungere la consegna di cinque milioni di case attraverso la Gran Missione Abitazione Venezuela. 
 
Inoltre, ha fatto un appello per consolidare il sistema del Carnet della Patria, meccanismo creato dall’Esecutivo bolivariano per coordinare i programmi di protezione sociale e le grandi missioni statali che oggi interessano a 16.500.000 venezuelani. 
 
Ig/wup

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE