lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Iniziano a Cuba giornate contro l’omofobia e la transfobia

L'Avana, 4 mag (Prensa Latina) L'11º edizione delle Giornate Cubane contro l’Omofobia e la Transfobia è cominciata oggi per promuovere il rispetto alla responsabile orientazione sessuale ed identità di genere, con giustizia ed equità sociale. 

 
In una conferenza stampa, la direttrice del Centro Nazionale di Educazione Sessuale (Cenesex), Mariela Castro, ha risaltato l’importanza di educare per superare i pregiudizi, ragione che orienta questa campagna verso le scuole “dove bisogna ottenere un’educazione integrale della sessualità”. 
 
Castro ha commentato che sono ancora scarsi a Cuba gli studi sulla violenza omofobica e transfobica, soprattutto quelli che trattano l’origine dei pregiudizi e degli stereotipi associati ai ruoli di genere. 
 
Nelle poche investigazioni che hanno approfondito il tema è stata identificata una difficoltà nei processi di adattamento e permanenza scolastica delle persone trans, per non accettare l’uniforme scolastica stabilita secondo la loro identità legale, ha assicurato. 
 
Purtroppo ci sono anche esperienze di rifiuto, maltrattamento fisico, verbale e psicologico esercitato da studenti e professori che non accettano le espressioni di genere di queste persone che sono escluse, in molti casi. 
 
Fino al 18 maggio avranno luogo queste giornate sotto lo slogan “Per scuole senza omofobia né transfobia, io mi includo”, durante le quali si realizzeranno conferenze, seminari, esposizioni fotografiche, spettacoli culturali e mostre cinematografiche. 
 
Come in edizioni anteriori si effettuerà sabato 12 maggio, alle 18:30, la chiamata Conga Cubana, percorso che quest’anno andrà da calle Paseo y Linea di questa capitale fino al centro ricreativo Josè Antonio Echevarria, con la presentazione di vari artisti, come l’umorista Panfilo e la popolare orchestra Los Van Van. 
 
La provincia di Pinar del Rio è sede dell’evento dove si svolgeranno anche diverse attività avviate alla sicurezza scolastica, convivenza pacifica e solidale, e rispetto alla diversità sociale, principi del sistema nazionale di educazione cubano. 
 
Queste giornate, che organizza il Cenesex, contano sull’appoggio del Partito Comunista di Cuba, il Ministero di Educazione, la Federazione delle Donne Cubane e la Centrale dei Lavoratori di Cuba, tra gli altri organismi, istituzioni ed organizzazioni della società civile. 
 
Ig/mfg 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE