giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Leader del partito FARC, Jesus Santrich, sospende lo sciopero della fame

Bogotà, 21 mag (Prensa Latina) Il leader della FARC Jesus Santrich ha sospeso sabato, transitoriamente, lo sciopero della fame, compiendo 41 giorni di questo atto di protesta contro l'accusa contro di lui emessa dalla giustizia statunitense. 

 
La decisione dell’ex negoziatore della pace del partito Forza Alternativa Rivoluzionaria del Comune (FARC) è stata annunciata dal dirigente del partito della rosa, Jairo Estrada. 
 
In dichiarazioni alla stampa in questa capitale, Estrada ha detto che Santrich ha perso 16 chili e che sta essendo curato dai medici, ma che è preoccupante la sua condizione di salute per l’impatto nel suo organismo del prolungato digiuno. 
 
Rispetto alla sospensione dello sciopero della fame, il membro del Consiglio Politico Nazionale del FARC ha letto una missiva scritta da Santrich, nella quale spiega la sua determinazione ed il carattere transitorio della stessa. 
 
“La mia famiglia ed il mio partito, con organizzazioni sociali e popolari, mi hanno fatto arrivare la vostra voce di appoggio, fiducia e comprensione”, espressa la lettera. 
 
Aggiunge il leader rivoluzionario che “è ancora possibile combattere per il dovuto processo contro la mia detenzione arbitraria e per la mia libertà, per abbattere le fallacie contro di me, in una combutta della Procura e della giustizia gringa”. 
 
Santrich sottolinea che prende la decisione di sospendere lo sciopero ascoltando inoltre il clamore delle multiple voci solidali provenienti dalla società colombiana e dalla comunità internazionale. 
 
Sostiene che nel periodo che ha deciso di aprire sabato concentrerà tutte le sue forze per lottare contro le contrarietà imposte alla costruzione della pace. In questione sottolinea che combatterà per la reincorporazione degna e collettiva degli ex combattenti nella società, per la liberazione dei prigionieri del FARC e per l’unità e coesione interna del Partito. 
 
Soprattutto “perché si faccia realtà il sogno degli ex guerriglieri e delle ex guerrigliere delle FARC e degli amanti della pace di trasformare il presente, col proposito di costruire una Colombia con giustizia sociale”. 
 
Ig/tpa

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE