lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Preoccupazione per lo stato di salute di un leader mapuche argentino

Buenos Aires, 19 giu (Prensa Latina) Organizzazioni dei diritti umani, tra queste le Madri di Plaza de Mayo, hanno espresso oggi la loro preoccupazione per l'aggravato stato di salute del leader mapuche argentino Jones Huala, imprigionato ad Esquel, al nordovest di Chubut. 

 
Huala, uno dei leader del Lof in Resistenza di Cushamen, -lo stesso che dove è morto il giovane Santiago Maldonado in mezzo alla repressione della gendarmeria -, sta facendo da due settimane uno sciopero della fame, senza consumare liquidi, per protestare perché non permettono di entrare alla prigione alcune persone necessarie per fare una cerimonia. 
 
Questo martedì la presidentessa delle Madri di Plaza de Mayo, Hebe de Bonafini, ed un gruppo di queste instancabili lottatrici, si sono presentate nella casa della provincia di Chubut per reclamare al suo governatore, Mariano Arcioni, che “compia con le richieste di Jones Huala”. 
 
Come ha pubblicato lo stesso gruppo nella rete sociale Twitter, il governatore ha parlato con Bonafini e si è impegnato a garantire la cerimonia per l’anno nuovo mapuche ed ha assunto l’impegno di mantenerla informata degli sviluppi di questa decisione. 
 
Hebe de Bonafini ha consegnato in mattinata una lettera al coordinatore dell’Esecutivo di Chubut con la esigenza di comunicarsi per telefono col governatore Arcioni. Poi, è rimasta all’ingresso del luogo in attesa di risposta. 
 
Da lì Bonafini è anche riuscita a comunicarsi telefonicamente con Huala al quale ha pregato di bere acqua, e lo ha supplicato affinché non si lasci morire. 
 
Ieri si era aggravata la sua situazione sanitaria, perché ha cominciato a non funzionare un rene. Sua madre, Maria Isabel, ha informato che suo figlio è già dimagrito 13 chili, i vomiti sono moltissimi e sarebbe stato scoperto un tumore in uno dei suoi reni; inoltre non ha scartato di sommarsi anche lei alla protesta, incatenandosi alle porte del carcere. 
 
Ig/may

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE