venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Evidenziano a Cuba vittorie dei mass media del Venezuela e del Messico

L'Avana, 16 lug (Prensa Latina) Il giornalista franco-spagnolo Ignacio Ramonet ha descritto oggi come successi nel campo della comunicazione le vittorie elettorali dei presidenti venezuelano e messicano Nicolas Maduro e Andres Manuel Lopez Obrador, rispettivamente.

La rielezione di Maduro e l’elezione di Lopez Obrador riflettono gli sviluppi delle forze progressiste e di sinistra latinoamericane in un fronte così importante come gli scenari mediatici, ha precisato in dichiarazioni a Prensa Latina, nel XXIV Incontro del Forum di Sao Paulo.

Comunque, Ramonet spera che lo stesso accada in Brasile, perché i sondaggi indicano che Luiz Inacio Lula da Silva continua ad essere il candidato preferito dagli elettori per le elezioni del 7 ottobre, nonostante già da più di 100 giorni sia un prigioniero politico.

Secondo Ramonet, se viene effettuato un bilancio di quello che è accaduto negli ultimi mesi in America Latina dal punto di vista del confronto tra i mass media, il risultato non è negativo, eppure è importante considerare le sfide da affrontare per perfezionare il lavoro giornalistico.

Come diceva il leader storico della Rivoluzione cubana, Fidel Castro (1926-2016), il problema non è come trattano di imporci la loro lettura di una situazione, ma in come noi predominiamo il nostro stesso discorso, ha aggiunto.

Lo specialista ha ricordato che il politico venezuelano Hugo Chavez (1954-2013) è stato uno dei primi leader della sinistra ad avere un account nella rete sociale Twitter.

Inoltre, ha considerato- la multinazionale Telesur è stata creata dal governo bolivariano per trattare di compensare l’influenza di reti come la CNN in spagnolo ed offrire una visione diversa della realtà, molte volte distorta da alcuni mezzi di stampa.

Inaugurato ieri nel Palazzo delle Convenzioni de L’Avana, il Forum di Sao Paulo spicca come uno spazio di convergenza, dibattito, ed azione congiunta nato dall’Incontro dei partiti e delle organizzazioni politiche di sinistra dell’America Latina e dei Caraibi, che è stato per la prima volta nel 1990.

Al suo ritorno a L’Avana dopo le edizioni del 1993 e del 2001, l’incontro cerca di promuovere l’unità delle forze progressiste e di sinistra dell’America Latina dinanzi ad un complesso scenario internazionale, segnato dal ritorno di governi di destra nella regione e dall’inasprimento di politiche egemoniche statunitensi.

Ig/omr/clp 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE