giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Santiago di Cuba onora i martiri della Rivoluzione

Santiago di Cuba, 30 lug (Prensa Latina) L’ossequio ai martiri della Rivoluzione è cominciato oggi molto presto, con offerte floreali nel Callejon del Muro, dove sono caduti assassinati 61 anni fa Frank Pais e Raul Pujols. 

 
Come ogni 30 luglio, tutta la città partecipa all’omaggio che ricorda anche i 60 anni della caduta in combattimento in piena Sierra Maestra, nella stessa data, un anno dopo, di Renè Ramos Latour, il Comandante Daniel, che aveva assunto la responsabilità insurrezionale di Frank dopo la sua morte. 
 
Migliaia degli abitanti di Santiago hanno partecipato anche, nel pomeriggio, alla ricostruzione della peregrinazione popolare che ha scosso la città durante le funzioni funebri del capo d’azione e sabotaggio del Movimento 26 luglio, ultimato a colpi di arma da fuoco insieme al suo compagno dagli sbirri del governo di Fulgencio Batista. 
 
Dopo il trionfo rivoluzionario del 1º Gennaio 1959 si è deciso fissare il 30 luglio come data che ricorda i caduti nelle lotte rivoluzionarie, simbolizzati nell’esempio di Frank Pais, che aveva forgiato già una leggenda combattiva ed umana a soli 22 anni. 
 
Nel 2007, compiendosi 50 anni dal decesso del giovane combattente clandestino, il Generale dell’Esercito, Raul Castro, ha acceso la fiamma eterna che rende tributo agli eroi ed ai martiri nel cimitero di Santa Ifigenia, dove giacciono i suoi resti insieme a quelli dei suoi fratelli di lotta. 
 
Ig/mca

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE