sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba, i cittadini analizzano il progetto di Costituzione

L'Avana, 6 ago (Prensa Latina) Centinaia di migliaia di cubani hanno tra le mani il progetto di Costituzione, che sarà sottoposto a consultazione popolare tra il 13 agosto e il 15 novembre.

Oltre 615mila copie – sulle 700 mila stampate inizialmente – sono state vendute in tutta l’isola in meno di una settimana, mentre il testo rimane disponibile nei portali degli organi d’informazione e delle istituzioni statali.

In considerazione della forte richiesta, si prevede, nei prossimi giorni, la stampa di altre copie, superando così, martedì prossimo, il milione di esemplari, ha spiegato in una conferenza stampa il vicepresidente del Gruppo Poste di Cuba, EldisVargas.

I cubani di diverse regioni del paese hanno dichiarato a Prensa Latina le loro aspettative per il processo di discussione popolare del documento, un fatto senza precedenti.

Le opinioni emergono nelle strade e la consapevolezza di essere parte del processo somma motivazioni e interesse allo studio del progetto di Costituzione, al fine di contribuire alla redazione e, quindi, alla costruzione di un paese più giusto ed equo.

Una volta terminata la diffusione del testo, milioni di cittadini avranno l’opportunità di partecipare a più di 135mila incontri pianificati nei centri di lavoro e di studio, nelle istituzioni armate e nelle comunità, che saranno condotti da oltre 15mila persone organizzate in coppie.

I responsabili delle consultazioni riceveranno una formazione a livello locale nella più grande delle Antille, che comprende 15 province e 168 comuni.

In un fatto senza precedenti, la scorsa settimana, è stato annunciato che anche i cubani residenti all’estero, circa 1.400.000, potranno partecipare al dibattito dalla prima settimana di settembre, attraverso una sezione del portale “Nazione ed Emigrazione”, del Ministero degli Esteri di Cuba.

Il direttore degli Affari Consolari e Cubani Residenti all’Estero (Daccre), Ernesto Soberon, ha spiegato che, attraverso il portale www.nacionyemigracion.cu, avranno accesso al progetto di nuova Costituzione e a un modulo che permetterà di inviare commenti.

Alla fine del processo, le proposte di emendamenti arriveranno all’Assemblea Nazionale, insieme ai dubbi della popolazione sul testo, approvato, alla fine di luglio scorso, durante il primo periodo di sedute ordinarie della IX Legislatura.

Dopo l’analisi dei deputati, spetterà al Parlamento elaborare e approvare la proposta finale che sarà sottoposta a referendum, probabilmente all’inizio del 2019.

Il testo costituzionale ratifica il carattere socialista di Cuba e propone cambiamenti nella struttura dello Stato, includendo la creazione dei ruoli di Presidente, Vicepresidente e Primo Ministro della Repubblica.

Inoltre, conferisce valenza costituzionale a diversi principi di politica estera, difesi per decenni dalla Rivoluzione cubana, come la pace mondiale, l’integrazione latinoamericana e caraibica e la protezione dell’ambiente.

Inoltre estende i diritti delle persone e riconosce il ruolo del mercato e le nuove forme di proprietà a Cuba, tra cui quella privata.

mb/ihr

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE