martedì 23 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Eusebio Leal sottolinea l’esempio dei martiri nell’opera dell’Educazione a Cuba

L'Avana, 3 set (Prensa Latina) Lo storiografo de L'Avana, Eusebio Leal, ha risaltato oggi l'esempio che hanno lasciato i lottatori per l'indipendenza di Cuba nella gran opera educativa della nazione caraibica. 

 
“Se oggi possiamo riunirci, è grazie a quelli che non sono né dimenticati né morti”, ha assicurato il famoso intellettuale nell’atto per l’inizio del corso scolastico 2018-2019, diretto dal presidente cubano, Miguel Diaz-Canel. 
 
Nell’incontro, divenuto tributo all’eroe nazionale Josè Martì (1853-1895) ed al suo professore Rafael Maria de Mendive(1821-1886), Leal ha menzionato, come artefici di questo risultato, il leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, ed il primo segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba, Raul Castro. 
 
Ha anche espresso la sua gratitudine ai lavoratori e progettisti che hanno lavorato nella riparazione dell’ex Scuola di San Paolo, dove ha studiato Josè Martì, oggi Scuola Elementare Rafael Maria de Mendive, che è stata inaugurata nuovamente nell’incontro di oggi. 
 
“A voi, maestre e maestri, al popolo de L’Avana Vecchia, che è qui riunito, per il suo appoggio morale, senza il quale l’opera non sarebbe stata possibile”, ha detto Leal. 
 
In precedenza, ha ricordato passaggi storici della relazione di amicizia tra Martì e Mendive, come l’influenza dell’insigne maestro nella formazione dei valori patriottici dell’Apostolo. 
 
I presenti hanno ringraziato l’Ufficio dello Storiografo della capitale per la ristrutturazione della collegio, antica scuola di San Paolo, che conserva la sua struttura coloniale ed alcuni dei mobili del XIX secolo che ha utilizzato Mendive. 
 
Al presente corso scolastico hanno aperto le loro porte più di 10 mila centri docenti per circa due milioni di studenti. 
 
Ig/lrd 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE